60/2016 dall'obiettivo di Roberto de Rensis

il Muro della Vita – 60/2016

I muri  sembrano difenderci, e invece separano soltanto, bisogna abbattere  quei  muri e  costruire ponti, come ha detto Papa Francesco, accogliere chi è in fuga dalle oppressioni e dalle guerre causate sempre dal denaro, principale spinta per ogni conflitto, e dalle diseguaglianze che sono il male maggiore che esiste nel mondo.

L’amore e la fede abbattono tutti gli ostacoli, anche  i muri, come nella rappresentazione del Presepe  Maria con Gesù  e Giuseppe passano attraversano un  varco di un muro di confine (anche loro fuggirono da Betlemme in Egitto per la persecuzione di Erode) e cadendo i pannelli di cemento come per incanto, vanno a formare  la lettera  “ V“  segno di Vita, Vittoria. Sullo sfondo pieno di  stelle invece, un papà indica al proprio figliolo la stella più luminosa, quella da seguire sempre.

60/2016 dall'obiettivo di Roberto de Rensis

 

Lascia un Commento